Accedi all'area riservata del nostro sito

Torna indietro

RIFACIMENTO COPERTURA DEL TETTO SENZA PONTEGGI

settembre 2017

Luogo: Lecco
Tipo di servizio: Ristrutturazione Balconi, Facciate e Lavori Edili su corda
Contesto: Edificio Residenziale

SPECIFICHE SULLA RICHIESTA DI INTERVENTO:

EdiliziAcrobatica® di nuovo impegnata nel rifacimento di una copertura danneggiata dagli agenti atmosferici. L’intervento è stato eseguito su un edificio residenziale, affacciato sulle splendide acque del lago di Como, a Valmadrera.
I tecnici di EdiliziAcrobatica® hanno compiuto un sopralluogo sul tetto dello stabile ed hanno riscontrato che il manto di copertura risultava essere degradato in diverse zone, con numerosi coppi e listelli rotti, così tanto da causare infiltrazioni d’acqua. Individuati anche punti con coppi mal posizionati o privi di ganci e camini con faldali rovinati.

Descrizione deL LAVORO EFFETTUATO PER RIFARE LA COPERTURA DEL TETTO
Con la tecnica su corda:

I tecnici hanno consigliato un intervento di rifacimento di copertura del tetto, procedendo con la sostituzione del manto di copertura (coppi, listellatura e travi), il riposizionamento delle tegole con appositi ganci nuovi, la revisione dei faldali dei camini e l’installazione delle linea vita per garantire la sicurezza dei lavoratori. In previsione di un futuro recupero del sottotetto è stato deciso di effettuare la coibentazione della nuova struttura.

Gli operatori di EdiliziAcrobatica® sono intervenuti senza alcun tipo di ponteggio, utilizzando la tecnica dei lavori edili su doppia fune di sicurezza che garantisce una serie di vantaggi rispetto alle ditte che operano in maniera tradizionale, pensiamo, ad esempio, al risparmio dei costi associati al montaggio e allo smontaggio delle impalcature e ai tempi più rapidi nell’esecuzione di un lavoro. Ecco nel dettaglio come è stato organizzato il rifacimento della copertura del tetto sull’edificio a Valmadrera.

  • Installazione del cantiere: sono stati predisposti gli armi necessari per consentire agli operatori di potersi calare direttamente sulla superficie da trattare. L’ancoraggio principale è stato eseguito su strutture portanti, mentre un altro ancoraggio è stato allestito su un secondo corpo di fabbrica presente in copertura. Un deposito per il materiale e le macerie è stato organizzato a lato della strada.
  • Rimozione dei coppi e delle travi esistenti sul tetto: i muratori acrobatici hanno eliminato la vecchia copertura e tutti gli elementi danneggiati e pericolanti.
  • Rinforzo del solaio attraverso la realizzazione di una caldana in cemento armato, getto di fibre rinforzanti e successivo massetto lisciato.
  • Applicazione di una guaina impermeabile subito dopo aver effettuato la pulizia accurata del fondo di ancoraggio delle superfici orizzontali e aver utilizzato un ancorante tipo primer bituminoso.
  • Realizzazione di una correa in cemento armato lungo tutta la parete perimetrale dell’edificio, in maniera tale da rendere stabile e lineare l’area di appoggio dell’orditura principale della copertura.
  • Fornitura e posa in opera dell’orditura principale.
  • Collocazione del pacchetto di copertura composto da tavolato in abete e pannello tipo Isotech, dotato di listello forato per un tetto aerato.
  • I coppi danneggiati sono stati sostituiti con quelli nuovi e sono stati stabilizzati con appositi ganci.
  • Realizzazione di un colmo di tipo ventilato costituito da listello in abete su tutta la lunghezza, banda tipo Roll-Tech per colmi ventilati e colmo in laterizio per coperture con coppi.
  • Nuovo canale di gronda collocato lungo tutto il perimetro del tetto.
  • Installazione della linea vita per prevenire le cadute durante i lavori sul tetto. I punti di ancoraggio sono stati individuati a seguito di una specifica analisi dei tecnici di EdiliziAcrobatica®. Il posizionamento del sistema di linea vita è stato realizzato da operai qualificati e formati in mondo specifico per questo tipo di intervento.
  • Fine dei lavori di rifacimento della copertura del tetto: tutto il materiale rimosso è stato smaltito presso le discariche autorizzate.