RICHIEDI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO

RICHIEDI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO

Rifacimento facciate: quanto costa? Una guida - EdiliziAcrobatica

Rifacimento facciate. Anche solamente a leggere questi due termini accostati insieme molto probabilmente ti è venuto spontaneo porti la domanda cruciale: quanto potrebbe costarmi questo intervento?

Se devi richiedere la ristrutturazione di una facciata e stai tremando al solo pensiero della cifra presente sul preventivo, sei arrivato nel posto giusto. Non sempre, infatti, ristrutturare una facciata è sinonimo di costi eccessivi. 

In questo articolo noi di EdiliziAcrobatica ti spiegheremo come richiedere un intervento di rifacimento facciate e contemporaneamente risparmiare grazie alle agevolazioni fiscali e ad un particolare metodo di lavoro. 

Ma entriamo subito nel vivo dell’argomento parlando di costi.

Ristrutturazione facciata: i costi

I fattori che incidono sul costo del rifacimento della facciata di un edificio sono molti. Anche quando si parla dello stesso condominio, ad esempio, ogni parete esterna ha le proprie peculiarità e problematiche, che derivano sia dal trascorrere del tempo che dalla posizione geografica o da particolari elementi dell’edificio. 

Proprio per questo motivo è praticamente impossibile indicare un prezzo specifico per il rifacimento della facciata di un immobile

Solitamente, infatti, quando si parla di facciate, i problemi più piccoli possono essere risolti con operazioni semplici come piccole riparazioni o, addirittura, semplici operazioni di lavaggio.In altri casi invece, come ad esempio in presenza di intonaco deteriorato, è  necessario procedere con delle vere e proprie ristrutturazioni. 

Inoltre, c’è un altro elemento che contribuisce a rendere variabile il costo della ristrutturazione delle facciate, e questo elemento sono i materiali.

Il prezzo dei materiali, ovviamente, va a incidere sul costo dell’intervento al metro quadro

Nonostante sia molto difficile calcolare nello specifico il prezzo di una ristrutturazione della facciata, se vuoi risparmiare sui costi di questo intervento esistono due elementi essenziali da tenere a mente, andiamo a scoprire insieme quali sono.

rifacimento facciata

Come risparmiare sui costi 

Se vuoi risparmiare sui costi dell’intervento di rifacimento facciata, esistono due opzioni principali, che possono essere sfruttate contemporaneamente:

  • richiedere un intervento di senza ponteggi
  • sfruttare le agevolazioni fiscali messe a disposizione dal Governo.  

Gli interventi senza ponteggi sono la soluzione migliore per risparmiare in ambito edile a prescindere dalle regolamentazioni e dagli aiuti dello Stato. I ponteggi e le piattaforme di sollevamento degli operatori, infatti, incidono molto sia sul costo rifacimento facciata che ovviamente su quello di qualsiasi altro intervento edile. 

L’utilizzo dei ponteggi e delle piattaforme determina due tipi di costi

  • quelli relativi al montaggio e allo smontaggio che causano il protrarsi delle tempistiche di lavoro, e dei costi aggiuntivi per quanto riguarda la manodopera; 
  • quelli relativi al vero e proprio noleggio

Optare per un intervento senza ponteggi, quindi, ti consentirà di rendere tre volte più economica la ristrutturazione della facciata del tuo condominio. 

Come abbiamo già accennato, un altro metodo per risparmiare sulla ristrutturazione della facciata sono le agevolazioni fiscali messe a disposizione dal Governo. Dal momento che non è possibile riassumere tutto in un elenco puntato, abbiamo deciso di dedicare loro un intero paragrafo alla fine di questo articolo.

costo rifacimento facciata

In cosa consiste l’intervento

Solitamente un intervento di rifacimento facciata viene effettuato quando su un edificio o su un condominio si presentano dei veri e propri segnali di ammaloramento, come crepe o segni di cedimento.  

Solitamente, il percorso di rifacimento della facciata avviene seguendo un iter ben preciso. Di seguito ti elenchiamo tutti gli step principali di un intervento su facciata effettuato senza ponteggi.

Primo step: test del rivestimento dell’edificio 

In questa prima fase, essenziale per tutelare la sicurezza di passanti e condomini, durante un sopralluogo vengono analizzati gli elementi già distaccati, quelli in fase di distacco e la facciata nella sua completezza. 

Secondo step: preventivo

Dopo aver valutato lo stato dell’edificio, e le azioni necessarie per poter procedere con il rifacimento della facciata, solitamente l’azienda offre un preventivo senza impegno, in modo che i condomini o l’amministrazione di condominio possa valutare l’offerta, e decidere se procedere o meno. 

Il preventivo  contiene una descrizione dettagliata di tutti gli interventi da effettuare, con la descrizione delle relative fasi di esecuzione e, ovviamente, l’effettivo costo ristrutturazione al mq.

Terzo step: avvio dell’intervento

Dopo l’approvazione del preventivo da parte dei committenti inizia il terzo step, ovvero l’effettivo inizio dell’intervento di ristrutturazione. Se, come abbiamo accennato nei paragrafi precedenti, prendiamo in considerazione un intervento di ristrutturazione della facciata senza ponteggi, l’intervento dovrà essere suddiviso in quattro ulteriori fasi: 

  • Installazione del cantiere

L’installazione del cantiere  viene effettuata predisponendo tutti gli armi necessari agli operatori per effettuare le calate verticali e per portare a termine l’intervento. Solitamente l’ancoraggio principale viene eseguito sul corpo in c.a. della struttura, mentre il secondo ancoraggio viene effettuato su un secondo corpo di fabbrica presente in copertura. 

  • Preparazione del cantiere sul tetto 

La preparazione del cantiere avviene applicando una mantovana aerea costituita da tubi in alluminio e da un doppio strato di pvc. Questa mantovana serve a evitare la caduta al suolo dei materiali derivanti dall’intervento. 

  • La fase operativa

La terza fase dell’intervento consiste nella vera e propria fase operativa. In questa fase, grazie alle loro doppie corde di sicurezza, gli operatori su fune si collocheranno nei punti specifici della facciata e cominceranno a svolgere il loro intervento. 

Ma come puoi capire quando arriva il momento di richiedere la ristrutturazione di una facciata?

Quando ristrutturare una facciata

Per poter definire quando è il momento di ristrutturare la facciata è necessario valutare l’entità dei danni che sono presenti e i motivi che li hanno causati. Di norma, ad esempio, i problemi più diffusi sulla facciata di un condominio sono: 

  • Macchie

Esistono due tipi di problematiche che possono portare al formarsi di macchie sulla facciata di un edificio: umidità e infiltrazioni d’acqua.
Per poter definire la gravità della situazione è fondamentale guardare al colore delle macchie. Se sul tuo edificio sono presenti macchie che vanno dall’arancione al nero significa che il danno si è allargato alla muratura e che, molto probabilmente, le parti interne del condominio risentiranno di problemi di umidità e di muffa. 

  • Intonaco rotto
    L’intonaco rotto, di solito, è una conseguenza dell’espandersi di muffa o infiltrazioni o della presenza di crepe. Se noti delle porzioni di intonaco rotto e pericolante sul tuo condominio, rivolgiti subito all’amministratore, in modo da evitare tutte le possibili problematiche legate alla sicurezza dei condomini. 
  • Crepe 

La presenza di crepe sulla facciata di un condominio può derivare da due cause: assestamenti del terreno o danni strutturali.
Per poter comprendere la causa scatenante delle crepe, ovviamente, la soluzione migliore è avvalersi della consulenza di personale professionale che possa: analizzare la situazione,  definire come mettere in sicurezza l’edificio e, soprattutto,  procedere con il rifacimento tempestivo della facciata.

Le agevolazioni fiscali

Come abbiamo già accennato nel paragrafo specifico, un altro metodo per risparmiare sul costo di rifacimento delle facciate di un immobile è quello di avvalersi delle agevolazioni fiscali messe a disposizione dal Governo. 

Nel 2022 una delle principali che puoi sfruttare per risparmiare sul costo del rifacimento della facciata è il bonus facciate 2022. Questa agevolazione fiscale consiste in una detrazione d’imposta del 60% relativa alle spese sostenute per interventi di recupero o restauro effettuati sulle facciate di edifici esistenti

Il bonus facciate 2022 viene riconosciuto su ogni tipologia di immobile esistente, appartenente a qualsiasi categoria catastale. La condizione fondamentale per avvalersi di questa agevolazione fiscale, tuttavia, è che l’edificio oggetto dell’intervento sia situato in quelle che, secondo il decreto ministeriale n.1444/1968, sono definite zone A e B.
Nello specifico con questa suddivisione ci si riferisce a: 

  • Zona A: edifici situati all’interno di centri storici
  • Zona B: edifici situati in parti già urbanizzate, anche se edificate a parte. 

Come abbiamo già anticipato, rientrano nel bonus facciate, sia gli interventi di rinnovamento che quelli di consolidamento e possono avvalersi di questa agevolazione sia proprietari che inquilini, persone fisiche o imprese. 

Il bonus facciate 2022 può essere sfruttato in due modi diversi: 

  • contributo di cifra pari alla detrazione fiscale; 
  • cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione. 

La soluzione migliore per ottenere un rifacimento della facciata del tuo condominio risparmiando, quindi, è richiedere un intervento di rifacimento facciate senza ponteggi a un’azienda che sia in grado di gestire tutta la documentazione e di farti accedere al bonus facciate 2022.

Un’azienda come EdiliziAcrobatica.
Da più di 25 anni noi di EdiiziAcrobatica interveniamo grazie alla tecnica su fune sugli edifici dei nostri committenti e, in più, ci occupiamo di tutta la documentazione necessaria per farli accedere alle detrazioni e ai bonus attivi. 

Il nostro compito? Garantire ai nostri clienti  interventi professionali, senza ponteggi e senza stress. 
Cosa aspetti?
Unisciti alle migliaia di persone che si sono rivolte a EdiliziAcrobatica, richiedici  oggi il tuo preventivo gratuito. TI risponderemo entro 12 ore!

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? SCOPRI LE POSIZIONI APERTE!

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti