RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

Come si calcola lo spessore del cappotto termico esterno?
operatori di Ediliziacrobatica

Come si calcola lo spessore del cappotto termico esterno? Potrebbe sembrare una domanda da specialisti, e in effetti lo è. Tuttavia, è un argomento che dovrebbe interessare anche i “profani”, ovvero i proprietari di casa che commissionano l’intervento.

In primo luogo, perché dallo spessore dipendono le prestazioni del cappotto, e da queste dipende il risparmio in bolletta (tra le altre cose). Secondariamente, perché a spessori più elevati, almeno in linea teorica, corrispondono costi più elevati. Insomma, è necessario trovare un equilibrio tra necessità prestazionali e volontà di risparmio.

Vale la pena, quindi, parlare dello spessore del cappotto termico e dei fattori che lo determinano.

Il cappotto termico è una soluzione molto efficace per aumentare le prestazioni energetiche dell’edificio. Consiste in un rivestimento composto da pannelli isolanti, i quali nella stragrande maggioranza dei casi vengono applicati alle pareti esterne (cappotto termico esterno). Quando, per svariati motivi, non è possibile procedere con l’applicazione sulle pareti esterne, i pannelli vengono installati sulle mura interne (cappotto termico interno).

Lo scopo è chiaramente quello di ridurre gli scambi di calore interno-esterno, e viceversa. Dunque, il cappotto termico consente di risparmiare sulla spesa energetica per climatizzare o riscaldare i locali. Stiamo parlando di un intervento conveniente a maggior ragione in questo periodo, pregno di agevolazioni fiscali per chi realizza interventi di efficientamento energetico.

Tuttavia, esiste cappotto termico e cappotto termico. Il primo fattore che incide sulle prestazioni è la percentuale di copertura, che dev’essere pari o superiore al 25% per generare effetti importanti. Un secondo fattore è dato dalla combinazione tra materiale e spessore. Alcuni materiali sono più isolanti di altri (ma anche più costosi) e consentono spessori inferiori.

La scelta è in genere tra materiali naturali e sintetici. Della prima categoria fanno parte, tra gli altri, la lana di vetro, la lana di roccia e il sughero. Della seconda categoria fa parte l’ormai famoso polistirene espanso.

Dallo spessore, e anche dal materiale, dipendono le prestazioni energetiche. E dalle prestazioni energetiche dipendono l’entità del risparmio in bolletta e alcune questioni fiscali.

Un cappotto termico esterno troppo sottile genera alcune spiacevoli conseguenze.

  • Un aumento dell’efficienza energetica inferiore a quanto auspicato. A sua volta, ciò si traduce in un risparmio in bolletta piuttosto magro, che non compensa affatto (o lo fa troppo lentamente) la spesa effettuata.
  • L’impossibilità di accedere ai migliori benefici fiscali. In genere, per ottenere le agevolazioni più sostanziose è necessario che l’intervento determini l’aumento di due classi di efficienza energetica. Per esempio, da F a D, o da E a C.
cappotto termico esterno Ediliziacrobatica

Come si calcola lo spessore del cappotto termico esterno:

Lo spessore dipende dai materiali. Dunque, occorre conoscere le capacità dei vari materiali, prima di calcolare lo spessore più adatto. Nella prassi, però, si procede all’inverso: si parte dallo spessore per calcolare le prestazioni, e si verifica la compatibilità di queste ultime con gli standard minimi, e per giudicare l’intervento “sostenibile” e per potersi garantire l’accesso alle agevolazioni fiscali.

Le prestazioni sono riassunte da un parametro specifico: la trasmittanza termica.

La trasmittanza è la quantità di calore che passa attraverso un metro quadro di materiale nell’arco di un’ora quando vi è una differenza di temperatura pari a un grado.

Questa è la formula per ottenere la trasmittanza a partire dallo spessore e da altri fattori.

Trasmittanza termica = 1 / Resistenza totale del sistema = 1 / (spessore del pannello x conducibilità termica del materiale)

I valori ideali

Un calcolo all’apparenza complicato, anche perché richiede una spiccata conoscenza dei materiali. Il riferimento è in particolare alla conducibilità termica. Ogni materiale presenta un valore proprio, immutabile. Ecco una panoramica dei materiali più utilizzati, con i relativi valori di conducibilità termica.

  • Polistirene espanso: 0,031
  • Sughero: 0,040
  • Lana di roccia (variabile): da 0,33 a 0,42
  • Lana di vetro (variabile): da 0,031 a 0,039

Al di là delle formule, è possibile individuare alcuni valori ricorrenti. Per esempio, quando i pannelli sono composti da sughero, lo spessore con la miglior resa prestazioni-spesa è pari quasi sempre a 10 cm.

In ogni caso, la legge impone il rispetto di un intervallo pari a 6-12 cm.

edilizia acrobatica

Perché rivolgersi a EdiliziAcrobatica

Installare un cappotto termico esterno è sempre una buona idea. Anche perchè sono in campo agevolazioni fiscali che consentono di risparmiare, nell’immediato o attraverso il meccanismo di detrazione IRPEF in cinque periodi di imposta, fino al 110% della spesa.

Tuttavia, occorre rivolgersi a imprese competenti, che siano in grado di rendere un servizio rapido, di qualità e meno pervasivo possibile.

Noi di EdiliziAcrobatica rispondiamo a questi requisiti. Ecco alcuni buoni motivi per sceglierci.

Lavoriamo su corda, in sospensione. Di conseguenza, rinunciamo ai ponteggi. Di per sé, ciò determina una voce (imponente) di costo in meno. Determina però anche un’esperienza più agevole, non più minata dall’inquinamento acustico e visivo. Niente più rumori di passi sui tavolacci, basta mostri in legno e ferro che sfigurano le facciate.

Accettiamo la cessione del credito. Chi accede alle agevolazioni, di norma deve attendere qualche anno per recuperare il denaro, in quanto può farlo solo detraendo dall’IRPEF solo una piccola parte della spesa per volta.

In alternativa, può cedere il beneficio a un’impresa edile (o a un ente terzo) e ottenere un equivalente sconto in fattura. Il risparmio è così immediato. Tuttavia, l’impresa edile deve essere d’accordo, deve “accettare” la cessione del credito. Noi di EdiliziAcrobatica accettiamo la cessione del credito.

Dunque, che stai aspettando? Rivolgiti a noi per installare il cappotto termico esterno e per risparmiare sulla spesa in bolletta. Compila il form, di ricontatteremo al più presto.

Contattaci al NUMERO VERDE 800. 300. 833 per valutare la fattibilità dell’intervento

Richiedi un SOPRALLUOGO GRATUITO di un nostro tecnico specializzato

EdiliziAcrobatica, le soluzioni arrivano dall’alto!  

Guarda i nostri LAVORI SU CORDA >>>

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? SCOPRI LE POSIZIONI APERTE!

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti