RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

edilizia in quota

Un operatore su fune è un professionista coraggioso. Un essere umano che ogni giorno  indossa l’imbracatura, si cala sulla facciata di un edificio, e svolge tutti i suoi compiti sospeso a mezz’aria. 

Se sei arrivato fino a qui significa che il coraggio che distingue un operatore su fune scorre anche nelle tue vene e che è davvero giunto il momento di utilizzarlo per raggiungere i tuoi obiettivi. Vorresti diventare un operatore su fune ma non sai da dove iniziare?

Vorresti sapere in che cosa consiste nello specifico questo lavoro? Quali sono i corsi da frequentare o, addirittura, quanto potresti riuscire a guadagnare lavorando in quota? Se hai risposto sì ad almeno una di queste domande, non ti resta che continuare a leggere, questo articolo è pensato proprio per te. 

Prima di entrare nello specifico e di spiegarti cosa fa e come si diventa operatori su fune, crediamo sia fondamentale spiegarti la differenza che c’è tra effettuare lavori in quota e operare su fune. 

Cosa sono i lavori in quota?

Se desideri diventare un operatore su fune, o se hai già lavorato nel mondo dell’edilizia, probabilmente il termine lavori in quota non ti è nuovo. 

Nella mente dei non addetti, quando si parla di  lavori in quota ci si riferisce a tutta quella tipologia di attività che viene effettuata da un operaio che lavora sospeso in aria. 

Per poter definire un’attività  lavoro in quota, però, è necessario che questa rispetti parametri specifici, calcolati prevalentemente in base all’altezza a cui avvengono le operazioni. Consultando l’articolo 107 del Testo Unico “Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni e nei lavori in quota” potrai notare che per lavori in quota si intende “attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 m rispetto ad un piano stabile”.
Nell’edilizia, rientrano nei lavori in quota sia gli interventi portati a termine dai classici operai che utilizzano ponteggi e piattaforme, che quelli effettuati da un operatore su fune.  Adesso che abbiamo chiarito la differenza tra lavorare in quota e operare su fune,  possiamo addentrarci più nello specifico e spiegarti che cosa fa l’operatore su fune.

Cosa fa l’operatore su fune?

L’operatore su fune, o operatore su corda, è un professionista che lavora senza usare ponteggi o piattaforme.

Ma operare su fune non significa necessariamente lavorare nel campo dell’edilizia. Diventando un operatore su fune potrai intervenire nei settori più diversi: industria, telecomunicazioni, decoro urbano e addirittura bonifiche ambientali. 

L’operatore su fune può intervenire ovunque, a patto che vengano superati i due metri di altezza e che, soprattutto a patto che la sua sicurezza sia tutelata tramite l’utilizzo di appositi dispositivi di protezione individuale

In quanto operatore su fune di EdiliziAcrobatica il tuo compito sarà quello di installare cappotti esterni, tinteggiare facciate o ripristinare intonaci. Il tutto, ovviamente, con i piedi ben saldati in aria. 

Che cosa significa?
Semplice, che la nostra azienda metterà a disposizione tutti i DPI necessari alla tua sicurezza

lavori in quota EdiliziAcrobatica

Come viene garantita la sicurezza di un operatore su fune?

Dal momento che il lavoro su fune è una tipologia specifica di lavori in quota, la sicurezza degli operai deve essere garantita attraverso due fattori: 

  • l’aver frequentato lo specifico corso di formazione per l’accesso su fune; 
  • utilizzare correttamente i DPI di terza categoria.

In EdiliziAcrobatica teniamo molto all’incolumità dei nostri collaboratori e per questo, sin dal primo momento in cui entrerai a far parte della nostra squadra, avrai a disposizione: 

  • assorbitori di energia;
  • connettori;
  • dispositivi di ancoraggio; 
  • cordini;
  • dispositivi retrattili; 
  • linee vita o guide flessibili e retrattili; 
  • imbracatura;
  • casco. 

Per diventare un operatore su fune di EdiliziAcrobatica è fondamentale che tu metta la tua sicurezza al primo posto. Cerchiamo professionisti coraggiosi, è vero, ma che abbiano anche la testa sulle spalle. 

Pulizia della superficie muraria e messa in sicurezza facciata castello di sirmione

Come si diventa operatore su fune?

Il primo requisito fondamentale per diventare un operatore su fune è la predisposizione personale. Quindi, se soffri di vertigini questa non è la strada giusta per te. Un altro requisito essenziale per entrare a far parte della nostra squadra è la voglia di crescere. In EdiliziAcrobatica crediamo molto nella crescita personale e professionale di ogni nostro membro del team e proprio per questo motivo teniamo spesso corsi di formazione specifici. 

Per poter diventare un operatore su fune abilitato all’intervento dovrai, necessariamente, frequentare il Corso da Operatore per l’esecuzione di lavori temporanei in quota con l’impiego di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi su siti Artificiali e Naturali (MODULO A).

Tutto quello che devi fare per diventare operatore su fune è inviarci il tuo curriculum.
Al resto penseremo noi.

Guarda i nostri lavori su corda >>

Contattaci subito per richiedere maggiori informazioni!

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? SCOPRI LE POSIZIONI APERTE!

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti