RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

zecche dei piccioni immagine copertina
Zecca dei piccioni – Foto dal web

Le zecche dei piccioni sono un nemico subdolo e, molto spesso, poco conosciuto.
Quando si pensa ai piccioni, infatti, questi piccoli acari vengono considerati un problema minuscolo rispetto alla possibilità di trasmissione di malattie come la salmonella, o alla sporcizia portata dal guano. 

In realtà, però, se non combattute in tempo le zecche dei piccioni rischiano addirittura di mettere a repentaglio la salute, e in alcuni casi la vita, degli abitanti di un edificio.

Proprio per questo motivo è essenziale saperle riconoscere e, soprattutto, comprendere quali sono le armi che abbiamo a disposizione per combatterle. 

In questo articolo noi di EdiliziAcrobatica ti spiegheremo come riconoscere le zecche di piccione, quali sono i rischi associati a questi piccoli acari e soprattutto quali sono i metodi migliori per prevenire una loro invasione, o per eliminarle in caso di infestazione iniziata.

Come riconoscere le zecche da piccione

Il primo metodo per riconoscere l’Argas Reflexus, questo è il nome scientifico delle zecche dei piccioni,  è sicuramente osservando attentamente.

Questi specifici parassiti, infatti, a differenza delle altre zecche, presentano un corpo appiattito, di colore marrone o grigio scuro, e sono privi di guscio. Per questa sua particolarità la zecca del piccione è conosciuta anche come zecca molle.

Un altro aspetto al quale fare attenzione per riconoscere questa particolare tipologia di acari dei piccioni, è sicuramente controllare le loro abitudini. 

Le Argas Refluxus infatti sono attive prevalentemente di notte, e per proteggersi si nascondono in ambienti stretti e bui come i battiscopa, gli spazi dietro ai quadri oppure all’interno dei cuscini. 

Quindi, se dopo un intervento di disinfestazione dei piccioni ti dovesse capitare di notare dei piccoli animali a forma di seme di girasole nascondersi negli anfratti più bui della tua abitazione, ti consigliamo di svolgere un’indagine più approfondita.  

Infatti, nonostante a causa del loro aspetto le zecche dei piccioni possano sembrare innocue e facili da scacciare, in realtà è bene non sottovalutare questi piccoli parassiti.

I motivi?
Andiamo a scoprirli insieme.

Come si diffonde

Dal momento che, come abbiamo già accennato, le zecche dei piccioni sono parassiti,  queste si diffondono principalmente negli ambienti in cui sono soliti vivere i loro ospiti, ossia piccioni e colombi. Ambienti rurali e grandi città, quindi, sono il luogo ideale per la nascita, la crescita e la diffusione delle Argas Reflexus. 

Il ciclo biologico della zecca molle si svolge attraverso diverse fasi di sviluppo: 

  • deposizione delle uova di zecca da parte della femmina; 
  • nascita delle larve;
  • sviluppo di diversi stadi ninfali: due se si tratta di ciclo breve, quattro se si tratta di ciclo lungo;
  • raggiungimento dello stadio adulto
  • accoppiamento

La durata di questo ciclo è determinata dalla temperatura e dall’umidità del luogo in cui le zecche si trovano. Ogni femmina di zecca depone cento uova alla volta in tre deposizioni, che avvengono a distanza di 5 o 6 settimane l’una dall’altra. 

Il primo motivo per non sottovalutare la presenza delle zecche dei piccioni, quindi,  è proprio la loro prolificità: se una sola zecca dovesse deporre le uova all’interno della tua abitazione, in sole sei settimane potresti trovarti con circa 300 larve affamate di sangue. 

Le larve delle zecche infatti, una volta nate, si nutrono immediatamente dell’ospite,  attraverso dei pasti molto lenti. Una larva di zecca per nutrirsi può impiegare dai 5 ai 10 giorni, una zecca adulta, invece, impiega solo dai 5 ai 10 minuti. 

Al contrario di quanto si potrebbe credere,  le Argas Refluxus non muoiono in assenza di un ospite di cui nutrirsi. Nonostante le loro dimensioni e il loro aspetto quasi innocuo, questi piccoli parassiti sono incredibilmente resistenti. Basti pensare che possono sopravvivere fino a 7 anni senza toccare una singola goccia di sangue

Se rimangono troppo tempo senza ospite, o se il loro numero è maggiore rispetto agli ospiti disponibili, le zecche dei piccioni cominciano a spostarsi invadendo abitazioni e appartamenti e, di conseguenza, trovando un altro ospite che possa nutrirle: l’uomo

Le zecche dei piccioni sono pericolose?

Come abbiamo già accennato, nonostante ad una prima occhiata possano sembrare innocue, in realtà le zecche dei piccioni sono parassiti pericolosi per gli esseri umani

I morsi degli acari di piccione, infatti, possono causare diverse reazioni avverse di gravità variabile. Le elenchiamo di seguito, dalle più blande alle più gravi: 

  1. patologie cutanee come lesioni, rush cutanei o orticaria, causate dalle tossine presenti nella saliva; 
  2. crisi respiratorie;
  3. problemi gastrointestinali;
  4. manifestazioni cardiocircolatorie;
  5. shock anafilattico

Le zecche dei piccioni, quindi, possono diventare una vera e propria minaccia per soggetti fragili, allergici e con patologie pregresse. 

Reazione al morso di una zecca di piccione – Foto dal Web

Come eliminare le zecche dei piccioni

Il primo metodo per eliminare le zecche dei piccioni è sicuramente la prevenzione.

Come abbiamo già accennato questi piccoli acari, vivono strettamente a contatto con i loro ospiti. Va da se, quindi, che il modo migliore per evitare un’infestazione è impedire che i piccioni invadano gli edifici grazie all’installazione di strumenti specifici come i dissuasori e le reti anti intrusione. 

Impedendo a questi volatili di trovare luoghi sicuri in cui fare il nido, di conseguenza si impedirà alle zecche di proliferare.

Spesso, però, capita che le zecche riescano ad invadere gli appartamenti prima che gli abitanti siano in grado di eliminare completamente il problema dei piccioni. In questo caso, data la prolificità di questi acari, è essenziale non correre rischi e rivolgersi a del personale specializzato nella sanificazione e nella disinfestazione. 

Ovviamente però, per evitare una nuova invasione di zecche, è fondamentale anche far installare dissuasori o reti, che possano impedire ai piccioni di entrare nuovamente nell’edificio e di proliferare, preparando terreno fertile per i loro ospiti indesiderati.

Se vuoi saperne di più sui metodi di disinfestazione dei piccioni leggi l’articolo Disinfestazione dei piccioni come avviene e quanto costa.

Se invece hai bisogno di allontanare i piccioni dal tuo immobile velocemente, ma non sai a chi rivolgerti, continua a leggere, sei arrivato nel posto giusto. 

A chi rivolgersi per allontanare i piccioni?  

Come abbiamo già spiegato nel paragrafo precedente l’allontanamento dei piccioni è la soluzione migliore per scongiurare un’invasione di zecche.

Tuttavia, però, in molti credono che l’installazione di dissuasori o reti sia un processo lungo e dispendioso e, proprio per questo motivo, preferiscono correre il rischio di una potenziale invasione rispetto a rivolgersi a del personale specializzato che possa eliminare il problema prima ancora che questo si presenti. 

Ma esiste una soluzione che permetta di installare dissuasori in modo veloce, professionale e soprattutto economico? La risposta a questa domanda è ovviamente sì, basta sapere dove cercare. 

Piacere ci chiamiamo EdiliziAcrobatica e siamo la soluzione migliore per l’installazione dei tuoi dispositivi anti-piccione.
Grazie al nostro metodo di lavoro, completamente senza ponteggi, da più di 20 anni ci occupiamo di aiutare i nostri clienti ad eliminare il problema piccioni e, di conseguenza, a scongiurare il rischio di invasione da parte delle zecche. 

Hai notato i primi piccioni sul tuo immobile e vorresti tenere al sicuro la tua famiglia dalle zecche?
Non aspettare oltre. Contattaci adesso e richiedici un preventivo gratuito per installare la tua soluzione anti-piccioni

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? SCOPRI LE POSIZIONI APERTE!

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti