[vc_row][vc_column][vc_row_inner][vc_column_inner][vc_column_text]La ristrutturazione dei cornicioni è un intervento che mette sempre una certa apprensione. Infatti, è uno dei più costosi, tra quelli che non coinvolgono elementi strutturali. Tuttavia, agire sui cornicioni e, più in generale, sulla facciata è una vera e propria necessità, se si intende garantire il decoro e l’incolumità delle persone.

Per fortuna, il contesto attorno alla ristrutturazione dei cornicioni è andato incontro a una significativa evoluzione, ponendo in essere alcune opportunità per i proprietari di casa. Il riferimento è anche e soprattutto al bonus facciate. Ne parliamo qui, offrendo una panoramica dell’intervento e fornendo qualche informazione utile circa le agevolazioni in edilizia.

Ristrutturazione cornicioni, un intervento necessario

Per definizione, la ristrutturazione dei cornicioni è quasi sempre un intervento necessario. Infatti, quando i cornicioni vanno incontro a usura, tendono a essere instabili. In parole povere, vi è il concreto rischio che del materiale edile cada a terra, con tutto ciò che ne consegue in termini di sicurezza e incolumità dei passanti. Ciò riguarda certo le abitazioni private ma soprattutto i condomini, i quali possono raggiungere altezze elevate.

Tuttavia, si segnalano anche motivi meno urgenti ma comunque legittimi per procedere alla ristrutturazione dei cornicioni. Il riferimento è alla questione estetica. Il cornicione è un elemento esterno, che impatta profondamente sul decoro di un immobile. Un cornicione rovinato, benché ancora stabile, genera conseguenze di altro tipo, che influenzano il valore economico della struttura. Dunque, riparare i cornicioni significa conferire all’immobile un aspetto il più possibile simile a quello originario, colmando la perdita di valore causata dall’usura.

Sono in molti a credere che, urgenze a parte, il gioco non valga la candela. Anche perché la ristrutturazione del cornicione è realmente un intervento costoso. Tuttavia, si tratta di un pregiudizio, che è tale in virtù delle opportunità che il legislatore ha posto in essere di recente. Il riferimento e ovviamente alle agevolazioni in edilizia e in particolare al bonus facciate.[/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_row_inner][vc_column_inner width=”1/2″][vc_single_image image=”6449″ img_size=”full”][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/2″][vc_single_image image=”1656″ img_size=”full”][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_column_text]

L’opportunità del bonus facciate

In che cosa consiste il bonus facciate? In estrema sintesi, si tratta della possibilità di recuperare gran parte delle spese effettuate per ristrutturare le facciate, intervento che ovviamente comprende anche la riparazione o la sostituzione dei cornicioni.

Il bonus facciate si inserisce nel solco delle agevolazioni in edilizia che, ormai da parecchi anni, contribuiscono da un lato a sostenere il settore edile, e dall’altro a favorire ingenti risparmi per i committenti.

Il meccanismo di tutte le agevolazioni è il seguente: il committente paga e successivamente porta in detrazione IRPEF una parte della spesa, dividendola In quote da smaltire dichiarazione dei redditi dopo dichiarazione dei redditi.

In alcuni casi vi è la possibilità di cedere il credito d’imposta direttamente all’impresa esecutrice in cambio di un equivalente sconto in fattura. Un modo per garantire l’accesso all’agevolazione anche a chi, a causa della propria posizione reddituale (pensiamo alle partite IVA forfettarie) non deve corrispondere l’IRPEF e dunque non potrebbe detrarre alcunché.

Esistono svariate agevolazioni, le quali si differenziano per i requisiti di accesso, gli interventi e possono essere coperti, le percentuali di detrazione. Le agevolazioni meno convenienti consentono di detrarre il 50% della spesa, mentre alcune – specie quelle riservate agli interventi di efficientamento energetico – consentono una detrazione del 65%.

C’è poi il bonus facciata, che rappresenta un unicum in un contesto già di per sé è interessante. Di recente, infatti, è stata introdotta la possibilità di detrarre addirittura il 90% della spesa, se questa è stata effettuata per riparare le facciate. Va detto che la norma riguarda esclusivamente i condomini, Ma tant’è: si tratta di un’opportunità da cogliere al volo.

Cade così l’obiezione principale di chi si mostra restio a ristrutturare i cornicioni: il costo. Se è vero che è possibile recuperare quasi tutto l’importo speso e, nei casi più estremi, cedere il credito all’impresa e ottenere uno sconto diretto in fattura, non vi è alcuna ragione per rinunciare a un intervento così importante allo stesso tempo in in grado di valorizzare l’immobile.

 

Il servizio di EdiliziAcrobatica

Noi EdiliziAcrobatica eroghiamo un servizio di ristrutturazione cornicioni e, più in generale, di rifacimento delle facciate. Anzi, è proprio la nostra specialità, quella che consente di esprimere al meglio le nostre potenzialità “acrobatiche”.

Infatti, lavoriamo esclusivamente su funi, rinunciando a qualsiasi ponteggio o impalcatura.

Siamo un po’ muratori è un po’ acrobati.

Una doppia natura, la nostra, che cagiona numerosi benefici per il committente. Infatti, commissionare un intervento in totale assenza di impalcature e ponteggi,significa risparmiare molto denaro e depennare uno dei costi fissi più ingenti in assoluto.

Tra l’altro, l’assenza di impalcature e ponteggi consente di mantenere alta la qualità dell’esperienza abitativa anche durante gli interventi stessi.

Se avete già ristrutturato casa, probabilmente ricorderete i disagi causati dalla presenza di un ponteggio: rumore dei passi sulle tavole, vista completamente rovinata dalla presenza di quello che è a tutti gli effetti un “mostro” architettonico, per quanto di natura provvisoria.

Ecco, se vi rivolgerete a EdiliziAcrobatica, potrete dimenticare questi disagi una volta per tutte. Non vi rimane dunque che chiedere un preventivo gratuito, ed entrare così in contatto con noi.[/vc_column_text][vc_empty_space height=”15″][vc_row_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_column_text]

Contattaci al NUMERO VERDE 800. 300. 833 per valutare la fattibilità dell’intervento

[/vc_column_text][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/3″ css=”.vc_custom_1506514942639{background-color: #f4f4f4 !important;}”][vc_column_text]

Richiedi un SOPRALLUOGO GRATUITO di un nostro tecnico specializzato

[/vc_column_text][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_column_text]

Oppure clicca qua e compila il form “Richiedi preventivo”.

E’ un servizio completamente gratuito e consentirà ai nostri tecnici di avere un quadro delle tue necessità e di individuare la soluzione migliore per te.
Sarai ricontattato senza impegno in meno di 12 ore!

[/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_row_inner][vc_column_inner][vc_separator][vc_column_text]

Guarda i nostri LAVORI SU CORDA >>>

[/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_separator][/vc_column][/vc_row]

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? Invia il tuo CV

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti