RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

Muratori di Ediliziacrobatica su tetto

Se devi rifare il tetto della tua casa, e se hai cercato informazioni sul web, molto probabilmente hai scoperto l’esistenza del tetto ventilato, e adesso ne vuoi uno.

Negli ultimi anni, infatti, sempre più privati o condomini  hanno deciso di adottare questa soluzione per trasformare la loro vita, e quella dei loro immobili. Nonostante le differenze geografiche, tra i proprietari e tra gli edifici, tutte queste persone erano accomunate da un unico dettaglio: il timore per il costo dell’intervento. 

Quanto costa un tetto ventilato?
Se anche tu, almeno una volta ti sei posto questa domanda sei arrivato nel posto giusto. 

In questo articolo noi di EdiliziAcrobatica ti spiegheremo costo tetto ventilato e, soprattutto, ti daremo preziosi consigli su come risparmiare. 

Ma prima di parlare di prezzi è essenziale capire se il tuo tetto ha le potenzialità per essere trasformato in un tetto ventilato. Andiamo a scoprirlo insieme.

Cos’è un tetto ventilato?

Per poter chiarire che cos’è un tetto ventilato è fondamentale spiegare che, al contrario di quanto si pensa comunemente, non tutti i tetti sono uguali. 

La principale differenza tra i tetti è data, innanzitutto, dalla loro conformazione.
I due classici esempi sono incarnati dai tetti a falde e dai tetti piatti.

I tetti piatti sono stati ideati per riflettere le radiazioni solari, trattenere la pioggia e per guadagnare spazio. Il tetto a falde, o copertura a falde, è una tipologia di tetto caratterizzata da superfici inclinate, unite tra loro nel punto più altro, ovvero il colmo. 

Nonostante questa distinzione preliminare possa sembrare inutile, in realtà è fondamentale, perchè è impossibile rendere ventilato un tetto piatto. Il motore che permette il processo di ventilazione del tetto, infatti,  è proprio la pendenza. 

Come avrai potuto intuire, quindi, i tetti a falde possono essere ventilati e non.
I tetti a falde ventilati vengono anche chiamati tetti freddi mentre quelli non ventilati vengono chiamati anche tetti caldi

Ma come funziona nello specifico un tetto ventilato?

tetto ventilato Ediliziacrobatica

La particolarità del tetto ventilato è costituita proprio dalla camera di ventilazione interna, ovvero dallo spazio ricavato tra lo strato isolante e lo strato su cui sono applicate le tegole e i coppi, ovvero la copertura. 

L’ingresso della camera di ventilazione è situato in basso in prossimità delle gronde, mentre l’uscita è situata vicino al colmo del tetto. Il processo di funzionamento del tetto ventilato è basato interamente su queste due aperture. 

L’aria fredda entra dalla fessura situata alla fine della falda, vicino alle grondaie, e tramite un processo di convezione termica si riscalda, raggiungendo il colmo del tetto dando vita al ricircolo. 

Questo ricircolo d’aria permette di migliorare la coibentazione dell’edificio e, al contempo, di eliminare condensa, muffe e eventuali problemi strutturali che potrebbero crearsi in presenza di questi elementi.

I vantaggi che può portarti installare un tetto ventilato sono diversi, ma il principale è sicuramente un miglioramento della qualità della vita per gli inquilini che abitano all’interno dell’edificio in cui il tetto ventilato viene realizzato. 

Se vuoi saperne di più sui vantaggi e gli svantaggi del tetto ventilato leggi l’articolo I vantaggi e gli svantaggi del tetto ventilato
Ma veniamo adesso alla domanda principale quanto costa un tetto ventilato?

vantaggi e svantaggi tetto ventilato Ediliziacrobatica

Quanto costa un tetto ventilato

Per poter determinare con precisione quale sarà il costo tetto ventilato l’unica soluzione certa è richiedere un preventivo ad un’azienda edile

Come avrai intuito cercando in giro per la rete, spesso le tabelle dei prezzi relative all’edilizia non sono veritiere e si discostano dalla realtà. Questo perché, al contrario di quanto si potrebbe pensare, i prezzi della realizzazione degli interventi edili sono soggetti a variazioni continue. Quindi se la tabella in questione fosse stata realizzata anche solo nei sei mesi precedenti alla consultazione molto probabilmente sarebbe inutilizzabile.

Nonostante non sia possibile fornire un prezzo specifico, nei prossimi paragrafi ti spiegheremo quali sono i principali fattori che incidono sul costo tetto ventilato e, in più, quali sono i metodi principali che hai a disposizione per riuscire a risparmiare sul costo finale dell’intervento. 

I fattori che incidono sul costo

Per poter stabilire il prezzo della realizzazione di un tetto freddo è necessario basarsi su fattori molto specifici e diversi tra loro.  Di seguito ti elenchiamo i principali. 

  • la dimensione del tetto;
  • la tipologia di intervento da portare a termine; 
  • il costo dei materiali;
  • la locazione geografica dell’edificio;
  • la metodologia di intervento che viene utilizzata dall’azienda edile. 

La dimensione del tetto

La dimensione è uno degli elementi determinanti per quanto riguarda la realizzazione di un intervento edile e quindi, anche di un tetto ventilato.
Definendo la dimensione della superficie sulla quale gli operai dovranno andare ad agire, infatti, l’azienda edile potrà definire con chiarezza il costo dell’intero intervento e, di conseguenza, il costo al metro quadro.

La tipologia di intervento da portare a termine

Le tipologie di tetto ventilato possono ricadere in due grandi categorie: la ventilazione sottocoppo e la ventilazione in camera sottile.

La ventilazione sottocoppo viene realizzata sui tetti con una pendenza molto accentuata, e segue la stratigrafia classica. 

La ventilazione a camera sottile, invece, viene realizzata su tetti di media pendenza e prevede la realizzazione di un maggior numero di strati. Di conseguenza, quindi, il costo dei materiali e il costo delle intere realizzazioni sarà molto diverso. 

Ediliziacrobatica

Il costo dei materiali

Un altro parametro che incide significativamente sul costo della realizzazione del tetto ventilato è la tipologia di materiali che vengono utilizzati per l’intervento come, ad esempio, le tegole o le guaine che servono a realizzare lo strato impermeabile e isolante

Scegliendo i materiali migliori si avranno sicuramente dei risultati migliori ma i costi, ovviamente, saranno proporzionali alla qualità del materiale. 

La locazione geografica dell’edificio

Un altro parametro che incide sul costo dell’intervento di realizzazione del tetto freddo è, sicuramente, la locazione geografica dell’edificio.
I prezzi della manodopera, e quelli dei materiali, variano sensibilmente da nord a sud Italia e, proprio per questo motivo, il prezzo richiesto per la realizzazione di un tetto ventilato a Bari, molto verosimilmente, non sarà lo stesso richiesto a Genova o a Firenze. 

La metodologia di intervento utilizzata dall’azienda edile

Anche la metodologia di intervento utilizzata dall’azienda edile è uno dei fattori che influiscono sul costo della realizzazione del tetto freddo. L’utilizzo di ponteggi e piattaforme infatti incide pesantemente sul costo finale dell’intervento. 

I prezzi relativi al noleggio di questi strumenti, e le tempistiche di montaggio e smontaggio, infatti, aumentano sensibilmente il prezzo dei preventivi.

Ediliziacrobatica su tetto

Come risparmiare 

Innanzitutto, per poter capire come risparmiare è necessario vedere la realizzazione del tetto ventilato come un investimento, e non come un costo. 

Nel corso degli anni, infatti, la sola presenza del tetto ventilato ti consentirà di risparmiare centinaia di euro per il riscaldamento e la climatizzazione. Installare un tetto freddo, quindi, è il primo passo che puoi compiere verso il risparmio.

Solitamente, però, chi realizza un tetto teme le spese immediate e non il loro ripercuotersi a lungo termine. Se anche tu fai parte di questo gruppo di persone che teme il costo tetto ventilato non preoccuparti, abbiamo delle buone notizie per te. 

Due metodi essenziali per riuscire a risparmiare sin da subito sulla realizzazione del tetto freddo sono: 

  • valutare attentamente l’azienda edile a cui affidare l’intervento;
  • i bonus e le detrazioni fiscali messi a disposizione dal governo. 

L’importanza della scelta della giusta azienda edile

Scegliere con cura l’azienda edile alla quale affidare l’intervento è un elemento fondamentale per riuscire a risparmiare nell’installazione di un tetto freddo. 

La costruzione di un tetto ventilato, infatti,  è un processo delicato e, per evitare problemi, dovrebbe essere svolto solamente da operai esperti. 

Un altro fattore da valutare durante la scelta di un’azienda edile è, sicuramente, il suo metodo di lavoro. Nella concezione comune, infatti, si tende a pensare che ogni azienda edile sia simile all’altra. In realtà, però, la scelta dell’azienda giusta potrebbe farti risparmiare centinaia di euro sul prezzo dell’intervento

Come è possibile?
Semplice, eliminando ponteggi e impalcature. 

Molto spesso, in Italia, si tende a pensare che gli interventi edili siano vincolati all’utilizzo dei ponteggi e che quindi che l’unica via per portare a termine un lavoro sul tetto sia farsi intrappolare all’interno di una gabbia di metallo che si estende dalla base alla sommità dell’edificio.

Ma i ponteggi non sono la soluzione più veloce e, sicuramente, nemmeno la più economica. 

Il modo migliore per poter realizzare un tetto ventilato risparmiando è attraverso la tecnica su fune. 

Com’è facilmente intuibile dal nome, con questa particolare metodologia di lavoro gli operai, una volta finito di delimitare il cantiere, non devono fare altro che raggiungere la sommità dell’edificio, ancorarsi ai loro dispositivi di protezione e iniziare il lavoro.

Scegliendo un’azienda che interviene utilizzando la tecnica su fune risparmierai tempo, denaro e, come se non bastasse, eliminerai il rischio che eventuali malintenzionati possano introdursi all’interno della tua casa sfruttando i ponteggi. 

Insomma, la tecnica su fune è la soluzione migliore per ottenere un tetto ventilato e, in più, risparmiare. 

Ma la tecnica su fune non è il solo metodo per risparmiare sul tetto ventilato. 
Andiamo adesso a scoprire quali sono i principali bonus, attivi nel 2022.

bonus e detrazioni Ediliziacrobatica

I vantaggi e le detrazioni fiscali 

Come abbiamo già anticipato nei paragrafi precedenti il tetto ventilato garantisce di per sé l’ammortizzazione delle spese negli anni successivi all’intervento. Inoltre la scelta della giusta azienda edile  può permetterti di risparmiare sul costo dei lavori, eliminando dal preventivo gli importi relativi ai ponteggi, alle piattaforme, al loro montaggio e smontaggio e, soprattutto, al prolungarsi dei lavori. 

Tuttavia, però, questi non sono gli unici metodi per risparmiare. 

Un altro metodo, infatti, è costituito dai bonus e dalle detrazioni fiscali messi a disposizione dallo stato Italiano. 

Nel 2022, la detrazione fiscale principale da tenere in considerazione per risparmiare sulla realizzazione o sul rifacimento del tetto ventilato è l’Ecobonus.  Di seguito ti elencheremo i parametri necessari per poterlo sfruttare le due principali detrazioni: quella relativa al 75% delle spese e quella relativa al 70% delle spese. 

  • Detrazione fiscale al 75% delle spese
    Per poterti avvalere della detrazione del 75% è necessario che l’intervento impegni per lo meno il  25% della superficie disperdente.  L’altro parametro essenziale è che l’intervento di rifacimento del tetto riesca a migliorare la prestazione energetica del condominio. Questo miglioramento deve essere dimostrabile attraverso appositi documenti e certificazioni.
  • Detrazione fiscale al 70% delle spese 
    Per poter accedere alla detrazione 70%, invece, basta semplicemente che nell’intervento di rifacimento tetto sia coinvolta il 25% della superficie disperdente. 

Bonus e detrazioni, tuttavia, sono argomenti in costante aggiornamento, quindi la soluzione migliore per poter scoprire quali sono quelle più adatte alle tue necessità è rivolgerti a dei professionisti dell’edilizia ,  che sappiano suggerirti la soluzione migliore in base alle tue necessità e all’intervento da portare a termine.

edilizia acrobatica

A chi rivolgersi per realizzare un tetto ventilato risparmiando?

Ma come puoi scegliere l’azienda edile alla quale affidare la realizzazione del tuo tetto ventilato

Come abbiamo spiegato nel corso dell’articolo, l’ideale sarebbe trovare un’azienda edile con decine di anni di esperienza, che operi senza ponteggi e che, soprattutto ti possa indicare quali sono i bonus e le detrazioni più adatti per le tue necessità. 

Ovviamente questa azienda deve possibilmente trovarsi nella tua provincia, in modo da poter abbattere i costi relativi alle trasferte degli operai. 

Ma trovare un’azienda del genere?

In realtà, per quanto possa sembrare difficile non hai bisogno di cercare oltre. 

Piacere, ci chiamiamo EdiliziAcrobatica e da più di 25 anni interveniamo senza ponteggi per realizzare tetti ventilati in tutta Italia. Come facciamo? Semplice, abbiamo Point Acrobatici sparsi su tutto il territorio nazionale. Scopri il più vicino a te cliccando qui

Vuoi sapere quanto potrebbe costare la realizzazione di un tetto ventilato a casa tua?
Non aspettare oltre, richiedici oggi il tuo preventivo gratuito. Ti risponderemo entro 12 ore. 

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? SCOPRI LE POSIZIONI APERTE!

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti