Nonostante sia un fattore molto spesso trascurato, la tinteggiatura della facciata è un intervento fondamentale per un immobile, e non solo dal punto di vista estetico. I prodotti utilizzati per tinteggiare uniformano sì il colore della facciata, ma hanno anche una funzione protettiva che contribuisce a preservarla nel tempo.

Perché, quindi, in molti rimandano l’intervento di tinteggiatura facciata fino a quando non diventa indispensabile?

Di solito le risposte principali sono due:

  • i costi, spesso troppo alti;
  • i disagi causati dai ponteggi e dalle piattaforme utilizzate per portare a termine i lavori.

E se ti dicessimo che esiste una soluzione per ritinteggiare la facciata del tuo immobile grazie ad un intervento professionale effettuato senza ponteggi che ti permette anche di risparmiare? Questa soluzione siamo noi, e ci chiamiamo EdiliziAcrobatica.

In questa scheda lavoro ti spiegheremo passo passo come avviene il nostro intervento di tinteggiatura facciata, dal primo sopralluogo gratuito fino alla conclusione, e lo faremo prendendo come esempio un nostro lavoro del 2020: la tinteggiatura delle facciate di un edificio a Barolo (CN) effettuata per un privato.

Le attività preliminari

Durante il primo sopralluogo gratuito effettuato all’edificio di Barolo (CN) i nostri tecnici hanno verificato lo stato della facciata controllando per prima cosa i ripristini effettuati sulle pareti dall’impresa di restauro e, in seguito, le facciate da tinteggiare.

E’ nostra abitudine verificare sempre lo stato dell’edificio sul quale andremo ad agire, per per due motivi principali:

  • portare a termine l’intervento il più velocemente possibile e senza intoppi causati da malfunzionamenti o danneggiamenti;
  • poter proporre al cliente soluzioni concrete e immediate in caso si rivelasse necessario intervenire su parti dell’edificio non comprese nella richiesta di intervento.

Nel caso dell’edificio di Barolo dopo il sopralluogo, dato che le condizioni si sono rivelate ottimali per lavorare, abbiamo proseguito e installato il cantiere, per poter cominciare con l’intervento di tinteggiatura vero e proprio.

L’allestimento del cantiere

L’allestimento del cantiere di EdiliziAcrobatica a Barolo si è svolto in tre step, due di delimitazione e uno di predisposizione degli strumenti necessari al lavoro.

La prima delimitazione è avvenuta, ovviamente, per garantire le migliori condizioni di sicurezza sia per gli abitanti dell’immobile che per i passanti che per qualsiasi necessità si fossero trovati a camminare nelle vicinanze dell’edificio. Proprio per questo motivo in questa fase abbiamo scelto di utilizzare sia orsogril che tunnel pedonali.

La seconda delimitazione è avvenuta, invece, per individuare l’area assegnata per lo stoccaggio dei materiali che avremmo utilizzato per  l’intervento.

Il terzo step, quello più tecnico, ci ha visti predisporre e preparare gli armi necessari per l’intervento con la nostra tecnica su fune – il sistema di doppie corde di sicurezza che ci permette di intervenire senza ponteggi a qualsiasi altezza e su qualsiasi edificio.

In questo caso specifico abbiamo individuato come ancoraggio principale un elemento portante presente in copertura e, come ancoraggio secondario su un secondo corpo di fabbrica portante.

L’intervento di tinteggiatura facciata.

Poichè, come già anticipato, lo stato delle pareti dell’edificio di Barolo era ottimale per iniziare subito con l’intervento, una volta installato il cantiere abbiamo potuto procedere direttamente con le fasi necessarie per la tinteggiatura facciata.

  • Il primo step è stato l’accurata pulizia di tutte le superfici da tinteggiare durante la quale sono stati rimossi sia le polveri che i residui di intonaco.
  • Il secondo step ha visto l’applicazione di una mano fondo di  uniformante Kerakoll di tipo Kerakover Eco Acrilex Fondo, fondamentale per coprire le eventuali cavillature e per fare da base alla pittura.
  • Il terzo step è stato la tinteggiatura vera e propria, effettuata tramite prodotti Kerakoll ( Kerakover Eco Acrilex, Quarzite, Kompact o, in alternativa  Kerakover Eco Silox)
  • Il quarto step ha visto la tinteggiatura con smalto dei 3 sportellini in metallo presenti sulla facciata, ovviamente anche questi dello stesso colore

Una volta portato a termine l’intervento ci siamo occupati anche dello smaltimento di tutti i materiali di risulta presso le discariche autorizzate.

Per noi di EdiliziAcrobatica è fondamentale tutelare l’ambiente facendo in modo che tutti gli scarti derivanti dalle nostre lavorazioni vengano smaltiti correttamente.

Devi tinteggiare la facciata del tuo immobile? Ci pensiamo noi.

Il tuo immobile ha bisogno di una tinteggiatura? Non aspettare ancora, contattaci e richiedi il tuo preventivo gratuito.

Grazie alla nostra tecnica su fune raggiungiamo qualsiasi altezza e qualsiasi porzione dell’edificio, senza ponteggi e soprattutto facendoti risparmiare.
Vuoi saperne di più?
Scopri tutti i nostri servizi cliccando qui.


EdiliziAcrobatica, le soluzioni arrivano dall’alto.

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? SCOPRI LE POSIZIONI APERTE!

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti