Firenze è una delle città più conosciute, e più amate nel Mondo.
Ogni anno migliaia di turisti partono dalle loro città natali per andare ad ammirare le opere custodite all’interno del Museo degli Uffizi, per camminare sul Ponte Vecchio, o semplicemente per raggiungere la sommità del Duomo e lasciarsi incantare da una prospettiva diversa del capoluogo toscano. 

Non ci sono dubbi, Firenze è universalmente riconosciuta come città d’arte. Questa città, però,  ha anche un’altra particolarità, che interessa chiunque si trovi a camminare per il centro.

La costruzione del centro di Firenze è avvenuta in periodo medioevale. Proprio per questo motivo le strade che si sviluppano a partire dal Duomo sono strette, e poco adatte ad ospitare contemporaneamente il traffico e la quantità di cittadini e turisti che ogni giorno percorrono gli spazi della città.

Va da sé, quindi, che richiedere un intervento di ripristino o ristrutturazione edile a Firenze, soprattutto in centro, può diventare molto difficile principalmente a causa dei ponteggi che limitano il poco spazio esistente intralciando le attività quotidiane. 

Nel 2021 noi di EdiliziAcrobatica, abbiamo avuto la possibilità di fare diversi interventi a Firenze, grazie al nostro metodo di lavoro innovativo che non prevede l’utilizzo di ponteggi: la tecnica su fune. 

Questa storia di cantiere nasce proprio per farti vivere uno degli interventi effettuati sui tetti di Firenze, in via Ricasoli, a due passi dal Duomo.

Continua a leggere e scopri i cieli di Firenze con noi!  

Le attività preliminari.

Come da nostra abitudine il primo intervento effettuato  in via Ricasoli a Firenze è stato il sopralluogo gratuito

Noi di EdiliziAcrobatica effettuiamo sempre un sopralluogo gratuito prima di procedere con l’intervento vero e proprio.
É grazie al sopralluogo gratuito, infatti, che i nostri tecnici possono valutare le reali condizioni dell’immobile e stabilire gli interventi più giusti da effettuare. 

Il sopralluogo gratuito effettuato in via Ricasoli ha portato la necessità di effettuare diversi interventi sull’immobile: 

  • Messa in sicurezza e il ripristino delle facciate fronte strada e laterali. 
  • Ripassatura della copertura con l’inserimento della guaina impermeabile. 

Una volta individuati gli interventi da svolgere, e dopo aver sottoposto il preventivo al cliente, i nostri operai hanno provveduto prima con l’installazione del cantiere e poi con l’intervento vero e proprio, portato a termine solamente grazie alle loro doppie corde di sicurezza.  

L’allestimento del cantiere.

Durante la fase di allestimento del cantiere gli operai di EdiliziAcrobatica hanno innanzitutto preparato gli armi necessari ad effettuare le lavorazioni. 

L’ancoraggio principale è stato eseguito su un elemento portante presente in copertura mentre, l’ancoraggio secondario è stato effettuato su un secondo corpo di fabbrica portante. 

Dopo la preparazione degli armi è stata applicata la mantovana aerea, strumento fondamentale per le lavorazioni dei nostri operai acrobatici, in quanto serve a raccogliere i materiali di risulta e a evitare si infrangano al suolo. 

L’ultima fase dell’allestimento del cantiere è stata l’apposizione dei teli all’interno dell’immobile, lungo il percorso che conduce alla copertura. 

La messa in sicurezza e il ripristino delle facciate

I nostri operai hanno iniziato l’intervento di messa in sicurezza e di ripristino delle facciate nell’edificio di via Ricasoli a Firenze, intervenendo per prima cosa sulle grondaie. 

Nella prima fase dell’intervento i canali di gronda sono stati smontati dalle staffe e dai pluviali, calati a terra e portati all’apposita discarica. 

Una volta smontati i canali di gronda gli operai acrobatici hanno provveduto a controllare la stabilità delle zone in cui l’intonaco era in fase di distacco.
Il controllo è avvenuto direttamente, tramite la tecnica della picchettatura.

La ricostruzione delle parti di intonaco demolite è avvenuta applicando una malta premiscelata e effettuando la rasatura con un rasante cementizio idrofugo, a tessitura civile fine. 

La tinteggiatura delle parti ricostruite è avvenuta applicando prima una mano di fissativo uniformante e poi una pittura Silossanica idrorepellente in scala di colore uguale a quella esistente.  

Alla fine delle operazioni sull’intonaco sono state fornite staffe, canali di gronda e i pluviali simili a quelli già esistenti. 

La ripassatura della copertura con inserimento della guaina impermeabile. 

L’altro intervento effettuato sull’edificio di via ricasoli è stato la ripassatura della copertura con inserimento della guaina impermeabile. 

L’intervento sulla copertura si è svolto secondo diversi step: 

  • montaggio e smontaggio del manto di copertura di coppi e tegole, pulendo le parti riutilizzabili e accatastandole per un successivo utilizzo; 
  • pulizia del sottofondo; 
  • revisione dello scempiato e sostituzione delle pianelle ammalorate. 

Questi processi sono stati preliminari alla messa in opera della guaina bituminosa ardesiata e poi del manto di copertura precedentemente accatastato.
Una volta applicati la guaina e il manto di copertura è avvenuta la muratura della prima e dell’ultima fila.

La guaina liquida è stata utilizzata anche per realizzare mantelline in corrispondenza di camini e sfiati. Infine i nostri operai si sono occupati del rifacimento dei camini e del fissaggio delle porzioni di laterizio. 

Al termine dei lavori sull’intervento in via Ricasoli a Firenze,  tutti i materiali di risulta sono stati trasportati alla discarica. 

Ed ecco la fine del nostro intervento sui tetti del centro di Firenze, portato a termine completamente senza ponteggi e senza causare disagio a condomini, passanti e turisti. 

Hai bisogno di un intervento edile senza disagi, senza ponteggi e che abbia costi contenuti?
Noi di EdiliziAcrobatica abbiamo la soluzione per te! 

Scopri tutti i nostri lavori su corda e richiedici il tuo preventivo gratuito. 

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? SCOPRI LE POSIZIONI APERTE!

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti