Benvenuta primavera con EdiliziAcrobatica!

Sistemare e ripristinare il balcone proprio adesso che vorresti godertelo con i primi raggi di sole!

PRIMAVERA

La primavera è arrivata e i primi raggi di sole non si fanno attendere. Prima però di lanciarsi con la prova costume in spiaggia, perché non approfittare del vostro balcone o terrazzo, per godersi le belle giornate.
Dopo l’inverno potrebbe servire qualche lavoretto di manutenzione ordinaria, se siete fortunati, o straordinaria nella peggiore delle ipotesi. Questo perché balconi, terrazzi e tetti subiscono le intemperie e nello specifico, le forti precipitazioni possono averne danneggiato la copertura. L’acqua infatti rappresenta uno dei principali veicoli di destabilizzazione delle strutture edili. La sua capacità di penetrare all’interno in modo apparentemente impercettibile, crea gravi danni poiché si manifesta quando l’elemento architettonico è già compromesso.

Il rischio più grande che si corre è l’infiltrazione, con conseguente deterioramento delle parti interessate. Tradizionalmente le coperture più usate sono quelle piane, statisticamente le più soggette al fenomeno delle infiltrazioni dovute all’usura del manto di impermeabilizzazione.
E ora?
Se l’infiltrazione si manifesta come rigonfiamento, distacchi d’intonaco e ossidazione delle parti metalliche d’armatura, si può risolvere il problema con una nuova impermeabilizzazione trasparente. La demolizione farebbe impallidire chiunque, sia per il tempo necessario, che per i costi dell’operazione edile, elevatissimi.
Bisogna trovare una soluzione… ma quale?
Non a caso i lavori in quota di impermeabilizzazione terrazzi e impermeabilizzazione cornicioni sono tra le opera più richieste a noi di EdiliziAcrobatica. I nostri muratori acrobati, abilitatati al lavoro su fune, interverranno senza ponteggi, garantendo un evidente risparmio di tempo e denaro.

RIFACIMENTO TETTI

ECCO LE FASI D’INTERVENTO PER IL TETTO

Rimozione completa dell’impermeabilizzazione esistente, compresi eventuali Messicani (bocchettoni).
Pulizia accurata e scrupolosa di tutta la superficie da impermeabilizzare, per prepararla al ricevimento della nuova guaina.
Nel caso di supporti in cemento armato, verrà effettuata la passivazione dei ferri eventualmente affioranti e il ripristino della caldana copri ferro dell’estradosso da impermeabilizzare, formando delle “gusce” di cemento (in questo caso con malta Tissotropica) negli angoli di intersezione con le pareti verticali, in modo da arrotondare gli angoli e posare la guaina su un supporto uniforme ed evitare piegature che nel tempo deteriorerebbero la guaina stessa.
Applicazione di due mani di primer liquido Bituminoso (catramina), atta a garantire una presa migliore della guaina che si poserà successivamente.
Fornitura e posa in opera di n°2 strati di guaina bituminosa spessore 3 o 4 mm, posata con sormonti di almeno 10,00 cm per ogni tratto posato, e risvolti di almeno 15 cm sulle pareti verticali.
Fornitura e posa di finitura ardesiata posata a fiamma di 4 mm si spessore
Nessun problema se la faccenda è più seria di quanto pensavate!
Il nostro staff vanta grande esperienza anche in ristrutturazioni complete di balconi con un sistema poco invasivo.

ECCO COME SI SVOLGERANNO I LAVORI PER LA PAVIMENTAZIONE

Soluz. A: Ciclo operativo di trattamento impermeabilizzante pavimentazione
• Pulizia della pavimentazione con adeguati prodotti sgrassanti
• Lavaggio della pavimentazione mediante acqua
• Posa in Opera Primer
• Stesura in due mani di guaina trasparente poliuretanica posata a pennello
Soluz. B: Ciclo operativo di trattamento impermeabilizzante pavimentazione
• Applicazione di detergente disincrostante posato a tamponatura per la rimozione di agenti salini ed ossidanti presenti nella pavimentazione
• Fornitura e posa in opera di sigillante poliuretanico se necessario per tutte le fessurazioni superiori ai 3mm
• Fornitura e posa in opera di stucco cementizio bicomponente se necessario per la sigillatura delle fughe pavimentazione
• Applicazione di impregnante (liquido trasparente, non pellicolare, traspirante) per impermeabilizzare balconi

ECCO LE FASI DI LAVORAZIONE PER I CIELINI E FRONTALINI

• Prima fase di sondaggio e disgaggio delle parti in distacco, successiva pulizia del fondo e ricostruzione delle parti mancanti mediante l’uso di malte preconfezionate fibrorinforzate. Successiva lavorazione è la finitura eseguita sempre con prodotti altamente performanti. Nel caso ci sia necessità di eseguire la ricostruzione di cemento armato il ciclo inizia con il trattamento dei ferri mediante spazzolatura e utilizzo di convertitori antiruggine.
• Per finire cicli di pitturazione silossanica.

Vuoi sapere di più su EdiliziAcrobatica?

Contattaci al NUMERO VERDE 800. 300. 833 per valutare la fattibilità dell’intervento

Richiedi un SOPRALLUOGO GRATUITO di un nostro tecnico specializzato

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE:

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? Invia il tuo CV

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti