RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

Cosa serve per aprire un franchising edilizio?

Cosa serve per aprire un franchising nell’edilizia? Se lo chiede chi intravede nel settore edile una opportunità di guadagno, e nel franchising una modalità agevole di fare impresa. In realtà, la questione è più semplice di quanto possiate immaginare. A patto, però, di scegliere il giusto franchisor.

Perché aprire un franchising nell’edilizia

Prima di descrivere la “cassetta degli attrezzi” di chi vuole aprire un franchising nell’edilizia è bene fare il punto della situazione. Ovvero spiegare perché il franchising è una modalità da prendere in considerazione e perché rivolgersi proprio al settore edile.

Il franchising è una modalità che permette di aprire un’attività sostanzialmente da zero, senza soffrire delle difficoltà delle start up. L’ostacolo più importante, tra quelli che possono essere trascurati nel caso del franchising, è la necessità di far crescere il marchio, di imporsi a livello di visibilità sulla concorrenza. I franchisee ereditano di fatti un brand già conosciuto, dunque non devono investire eccessive risorse per emergere.

Inoltre, i franchisee ereditano una strategia di mercato. Non sono chiamati a risolvere interrogativi e problematiche di tipo strategico in quanto esse sono già state risolte a monte. Pensiamo alle decisioni circa il target, i concept di prodotto, i canali di distribuzione etc.

Infine, i franchisee godono di assistenza. Questo è un punto controverso, in quanto la qualità e soprattutto la durata dell’assistenza variano da franchisor a franchisor. Di norma, però, vengono accompagnati nella fase di start up, dunque per qualche mese. Ricevano, in tal caso, informazioni e indicazioni stringenti su cosa fare e come farlo.

Rimane da capire perché vada presa in considerazione proprio l’edilizia. D’altronde, non stiamo parlando di un settore in perenne crisi? A tal proposito, va sfatato un mito. È vero, il settore in passato ha sofferto di gravi difficoltà. Tuttavia, la domanda può contrarsi fino a un certo punto: l’edilizia è una esigenza organica della comunità, sia per quanto concerne la costruzione che per quel che riguarda la ristrutturazione.

Inoltre il legislatore da qualche anno a questa parte sta sostenendo in maniera sostanziale l’edilizia, attraverso un programma di agevolazioni fiscali come mai se ne sono visti. Il risultato è scontato: bacino di committenti in crescita, maggiore domanda di ristrutturazioni, più lavoro per le imprese edili. 

Infine, va considerata una dinamica particolare: al netto delle innovazioni (che pure ricoprono un ruolo importante) il servizi edili sono familiari ai potenziali clienti. Ciò è un bene, in quanto gli imprenditori non devono profondere energie per vendere la tipologia di prodotto o servizio, prima ancora di vendere il prodotto o servizio in sé. Questa dinamica, per esempio, è assente in buona parte del comparto tecnologico.

Cosa serve per aprire un franchising nell’edilizia: skill, conoscenze e burocrazia

Affrontiamo adesso il tema del “cosa serve”. In realtà, il franchising si caratterizza per una semplicità di fondo, dunque i requisiti tecnici, finanziari e personali sono piuttosto circoscritti.

Di certo, se il tuo scopo è aprire un franchising nell’edilizia, devi possedere uno spirito imprenditoriale. E’ vero, sarai assistito, ma si tratta comunque di un’attività in proprio. Dovrai anche conoscere il settore, almeno a grandi linee, come minimo dal punto di vista del cliente. Allo stesso tempo, devi aver voglia di imparare, in quanto dovrai acquisire valori e prassi del franchisor.

Non mancano i requisiti tecnici ed economici. Nulla di troppo esoso, soprattutto niente di paragonabile all’apertura ex novo di una impresa.

Per quanto concerne la trafila burocratica, essa non è né lunga né complessa. Ecco le varie fasi che permettono l’apertura di una impresa in franchising.

  • Presentazione della Comunicazione Unica per l’iscrizione della nuova attività presso il Registro delle Imprese
  • Presentazione della Comunicazione Unica per l’assegnazione della partita IVA da parte dell’Agenzia delle Entrate e della Camera di Commercio.
  • Rispetto degli adempimenti in materia di previdenza e assicurazione presso l’Inps e l’Inail.
  • Presentazione della Comunicazione al sindaco (solo nel caso in cui i locali siano superiori ai 250 metri quadri).

Perché EdiliziAcrobatica

Come già accennato, il successo di un’attività in franchising dipende anche e soprattutto dalla qualità del franchisor. Questi può essere più o meno affermato, più o meno efficace dal punto di vista strategico, più o meno attento alla questione dell’assistenza.

Di norma, l’aspirante franchisee è chiamato a un’analisi certosina delle varie possibilità. Di certo, se il suo obiettivo è fare successo nell’edilizia, non può esimersi dal considerare EdiliziAcrobatica.

Perchè EdiliziAcrobatica? I motivi sono numerosi.

  • Il nostro è un brand affermato. Siamo presenti in tutta Italia e persino all’estero. Inoltre, siamo in crescita sotto tutti i punti di vista (territoriale, economico, societario).
  • Proponiamo servizi innovativi. Come sicuramente già sai, realizziamo interventi in sospensione, su corda, senza la necessità di installare ponteggi. Questo ci permette di attenuare il fastidio cagionato dagli interventi e di proporre prezzi migliori. Chi apre un franchising presso di noi, parte con una marcia in più e ha buone probabilità di sbaragliare la concorrenza.
  • Poniamo l’accento sull’assistenza. Molti franchisor seguono il franchisee solo per qualche mese. Noi ti accompagniamo ben oltre la fase di startup.
  • Mettiamo al centro la formazione. Organizziamo piani di formazione e aggiornamenti anche per i franchisee. In questo modo avrai l’opportunità di crescere professionalmente e aumentare le tue chances di successo.

Se ti stai chiedendo cosa serve per aprire un franchising nell’edilizia, la risposta è: un buon franchisor. E quel franchisor è EdiliziAcrobatica.

Contattaci subito per ottenere ulteriori informazioni sul nostro franchising.

Contattaci al NUMERO VERDE 800. 300. 833 per valutare la fattibilità dell’intervento

Richiedi un SOPRALLUOGO GRATUITO di un nostro tecnico specializzato

Oppure clicca qua e compila il form “Richiedi preventivo”.

E’ un servizio completamente gratuito e consentirà ai nostri tecnici di avere un quadro delle tue necessità e di individuare la soluzione migliore per te.
Sarai ricontattato senza impegno in meno di 12 ore!

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? SCOPRI LE POSIZIONI APERTE!

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti