Come utilizzare il bonus facciata per aggiustare l’intonaco e risparmiare

Facciata: la sua importanza, danneggiamenti e riparazioni

La facciata è una delle parti fondamentali e, contemporaneamente, più delicate per ogni immobile. La sua costante esposizione ad agenti esterni, infatti, la rende maggiormente soggetta a possibili usure rispetto alle altre parti di un edificio.

Il vento, la pioggia, lo smog e qualsiasi altro agente esterno possono, infatti, mettere a rischio l’intonaco di facciata.

 

Ma cosa devi fare in caso di usura?

Semplice, rivolgiti immediatamente a personale qualificato e evita il fai da te!

 

La riparazione intonaco, se ben effettuata, permetterà alla tua facciata di durare del tempo escludendo nuovi danneggiamenti come, ad esempio, crepe o infiltrazioni d’acqua piovana.

 

Ovviamente niente deve essere lasciato al caso.

 

È necessario scegliere con cura l’azienda edile alla quale affidare i lavori di ripristino facciata, non guardando solamente alla convenienza, ma soprattutto alla qualità. Un lavoro di qualità, nei quali verranno utilizzati materiali idonei, infatti, renderà la tua facciata più duratura.

 

Se devi richiedere un intervento su facciata rivolgiti a noi di EdiliziAcrobatica.

Non solo ti permetteremo di risparmiare grazie alla tecnica su fune, ma richiederemo le detrazioni fiscali (bonus facciate, ecobonus) più corrette in al tipo di intervento che ci richiederai.

Grazie a noi, quindi, riuscirai ad ottenere un intervento di qualità risparmiando il più possibile.

 

Ti abbiamo incuriosito?
Continua a leggere e scopri di più!

Ecco come usufruire del bonus facciate

Il nuovo decreto Rilancio 2020, già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prevede un innalzamento delle agevolazioni riguardo il Sismabonus e l’Ecobonus.

 

Le percentuali di risparmio hanno così raggiunto il 110%.

 

Alla luce di queste migliorie, anche la riparazione intonaco può rientrare negli interventi aventi diritto di beneficiare di queste detrazioni, ma solamente se i lavori interesseranno la coibentazione dell’immobile.

 

Per accedere all’ecobonus, quindi, si dovrà migliorare l’isolamento termico di ben due classi energetiche. Ovviamente, nel caso in cui non fosse possibile fare un balzo in avanti di due classi, sarà sufficiente portare l’impianto alla classe superiore, assicurandosi di ricevere una certificazione del lavoro da un tecnico abilitato.

 

In più, i lavori dovranno svilupparsi in un arco di tempo che va dal primo luglio al 31 dicembre dell’anno corrente, senza eccezione di sorta.

 

Alla luce di questi fattori, dovrai cercare di unire le operazioni di miglioramento dell’intonaco di facciata ad uno dei seguenti interventi:

 

  • Installazione cappotto termico su superfici verticali dell’immobile.
  • Sostituzione e miglioramento degli impianti di riscaldamento comuni di un edificio condominiale.
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con uno di riscaldamento vero e proprio.

 

Nel caso in cui riuscissi a migliorare l’intonaco di facciata apportando una delle migliorie elencate nei punti precedenti, potrai richiedere l’Ecobonus. Questa particolare detrazione fiscale ti permette di ricevere la somma che ti spetta per aver apportato migliorie energetiche in tre modalità diverse: mediante una cessione di credito, uno sconto immediato in fattura o in 5 rate di pari importo, con cadenza annuale.

 

Nel caso in cui, al contrario, non avessi le possibilità per beneficiare di questa detrazione fiscale tanto ambita, potresti sempre avvalerti del bonus facciate 2020, che ha sostituito il precedente bonus casa.

Questa nuova agevolazione ti permetterà di risparmiare fino ad un 90% dei costi finali riguardo tutti quegli interventi rivolti ad un miglioramento dello stato della facciata. Vuoi dare nuova vita alla tua abitazione per un tuo gusto personale o per soddisfare il desiderio di ripristinare una serie di usure?

 

Niente paura: anche in questo caso, potrai risparmiare una parte considerevole delle spese finali dell’intervento, che ti verrà restituita in una serie di comode rate annuali o tramite uno sconto immediato in fattura.

 

Il bonus facciate, nel decreto rilancio 2020, si è sganciato anche dal bonus ristrutturazione, affermandosi come un’agevolazione autonoma al 100%, con importanti vincoli da rispettare, ovvero:

  • Non può essere richiesto in caso di interventi su impianti o elementi della facciata come gli infissi, i pluviali o taluni tipi di cavi
  • Non può essere erogato per tutti quegli edifici posti in una zona a scarsa densità di urbanizzazione
  • Si potrà richiedere qualora si dovessero affrontare interventi di pulitura o tinteggiatura della facciata ma ad una sola condizione: qualora i lavori prevedessero il ripristino di una porzione di intonaco di facciata superiore del 10% della parete complessiva, essi dovranno seguire le regole del miglioramento termico. In questo modo, qualsiasi cittadino in queste condizioni opterà molto facilmente verso l’installazione di un cappotto termico esterno

Per le agevolazioni offerte dal bonus facciate 2020 le sorprese non sono finite! Potranno essere richieste in concomitanza con l’Ecobonus (un’agevolazione non esclude l’altra), non ci sarà alcun tetto massimo da risparmiare ed in più, potranno essere richieste sia per edifici privati che condominiali.

 

 

La tecnica su fune: ancora più risparmio!

Il bonus facciate di agenzia delle entrate ti consentirà, quindi, di risparmiare qualora volessi dare nuova vita alla tua facciata e ripristinare alcuni piccoli danneggiamenti a livello dell’intonaco.

In più, noi di EdiliziAcrobatica ti offriamo la possibilità di ridurre ancora di più le spese finali che dovrai sostenere.

 

Ti chiedi come?

Semplice: grazie alla nostra tecnica su fune!

 

Questo metodo di lavoro prevede l’assoluta abolizione del ponteggio a favore di un sistema innovativo e consolidato di doppie corde di sicurezza.

 

Queste ultime consentiranno ad ogni nostro operatore di lavorare in completa autonomia, velocità e senza rischi, come un vero e proprio scalatore acrobatico. Visita la pagina dei servizi griglia e scopri quanti interventi si possono portare a termine con la tecnica delle doppie corde di sicurezza!

 

Il particolare che ti permetterà di risparmiare è l’assenza del ponteggio, infatti :

  • Non dovrai più pagare le spese relative al mantenimento, al noleggio e al trasporto di strutture molto ingombranti
  • Non dovrai più preoccuparti di eventuali rallentamenti dei lavori per le cause più disparate: anche se dovesse succedere, noi di EdiliziAcrobatica ti faremo pagare soltanto le spese vive dell’intervento senza mai introdurre tasse extra, come invece potrebbe succedere affidando i lavori ad una azienda edile tradizionale

 

Tutto questo senza però accantonare gli altri vantaggi garantiti dai lavori su corda:

  • Ripristiniamo il tuo intonaco di facciata senza occluderne la vista ma garantendone sempre la massima esposizione alla luce solare.
  • Posizioniamo un cantiere minimo, assolutamente poco ingombrante e fastidioso.
  • Consentiamo a tutti gli abitanti dell’immobile di svolgere liberamente le proprie attività, senza alcuna limitazione.
  • Operiamo in perfetta sicurezza, grazie all’utilizzo di strumentazione certificata, all’impiego di DPI e DPC e all’affidamento dei lavori ad un personale esclusivamente competente.
  • Non dobbiamo sottostare ad alcun limite di altezza.

 

Ripristina insieme a noi l’intonaco e le usure presenti sulla tua facciata, e risparmia grazie alla tecnica su fune!

Contattaci al NUMERO VERDE 800. 300. 833 per valutare la fattibilità dell’intervento

Richiedi un SOPRALLUOGO GRATUITO di un nostro tecnico specializzato

Oppure clicca qua e compila il form “Richiedi preventivo”.

E’ un servizio completamente gratuito e consentirà ai nostri tecnici di avere un quadro delle tue necessità e di individuare la soluzione migliore per te.
Sarai ricontattato senza impegno in meno di 12 ore!

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? Invia il tuo CV

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti