CANNA FUMARIA IN CONDOMINIO

INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE E RIPRISTINO DI UNA CANNA FUMARIA IN AMBITO CONDOMINIALE

Cos’è la canna fumaria?

La canna fumaria è una componente fondamentale di scarico dei fumi e viene installata in presenza di caldaie, camini, caminetti e stufe per permettere, appunto, la fuoriuscita dei fumi della combustione dall’edificio in cui essa è collocata.

La canna fumaria può essere a servizio di caldaie domestiche, alimentate a gas metano o GPL, con una portata termica al di sotto dei 35 kW, o a servizio di centrali termiche con portata superiore a 35 kW.

Data l’importanza svolta da questo manufatto è di fondamentale importanza attenersi alle normative di installazione e manutenzione per permettere un perfetto funzionamento, senza incorrere in nessun tipo di rischio.

Installazione e manutenzione, meglio se con tecnica su fune

Nel caso in cui avessimo necessità di installare nella nostra abitazione indipendente o in un condominio una canna fumaria dovremmo affidarci ad una ditta specializzata che ci garantisca un ottimo lavoro come, ad esempio, EdiliziAcrobatica.

EdiliziAcrobatica è un’Azienda di operai qualificati nello svolgimento di interventi edili senza mai ricorrere all’utilizzo di ponteggi.

Gli operai di questo settore riusciranno a svolgere l’intero lavoro agganciati soltanto ad una doppia corda di sicurezza che permetterà loro di raggiungere qualsiasi punto dell’edificio, senza limiti di altezza e senza correre alcun rischio. Grazie ad abili e rapide manovre tipiche della scalata alpina riusciranno a non far cadere al suolo alcun materiale.

Una volta concordato l’incontro, l’azienda, per prima cosa sceglierà di effettuare un accurato sopraluogo per valutare lo stato della canna fumaria e le cause del cattivo funzionamento per poi decidere quale sia l’intervento più adeguato al caso e per garantire una riuscita ottimale in tempi rapidi.

Il lavoro svolto su fune è una soluzione alternativa e sarà alquanto vantaggiosa per noi. Scegliendo questa tecnica, infatti, andremo ad eliminare i costi di noleggio, trasporto e montaggio dei ponteggi, azioni responsabili anche di una perdita maggiore di tempo. Inoltre, non risentiremo di nessun fastidio dato dall’ingombro delle impalcature. Ultimo lato positivo, ma non per importanza, elimineremo i rischi legati alla caduta accidentale di materiale dai ponteggi o il pericolo di intrusioni di malintenzionati, incentivati all’ingresso per la presenza di una impalcatura che rende agevole la risalita fino al livello delle nostre finestre e balconi.

Per avere una idea più definita dei lavori su fune di manutenzione e installazione della canna fumaria troviamo due articoli molto dettagliati da non perdere :  https://ediliziacrobatica.com/servizi-griglia/pulizia-canna-fumaria/  e  https://ediliziacrobatica.com/installazione-canna-fumaria/

 

Norme condominiali per installazione

Installare una canna fumaria in un condominio non è certamente impossibile anzi, è un dovere e obbligo di chiunque possieda un impianto di riscaldamento, ma bisogna attenersi a svariate normative che andremo qui ad elencare.

Innanzitutto, occorre rispettare le distanze legali per il montaggio. La canna fumaria deve distare minimo 75 cm dai balconi e non deve mai ridurre in modo considerevole la visuale agli altri condomini.

Deve rispettare la natura architettonica dell’edificio senza mai alterarne lo stile o l’armonia.

Deve, ovviamente, garantire ogni fondamento di sicurezza sia dell’edificio che dei condomini.

Non deve mai generare immissioni di fumi o calore all’interno dei vari appartamenti e non deve assolutamente emettere rumori tali da non essere sopportati dai condomini.

Per questi motivi qualsiasi canna fumaria installata in condominio dovrà essere sottoposta a periodiche opere di manutenzione da parte di personale specializzato che ne garantisca il funzionamento in modo sicuro.

Per avere più informazioni riguardo l’argomento : https://ediliziacrobatica.com/installare-canna-fumaria-condominio-le-4-regole-doro/

 

Come si svolgono i lavori di installazione e manutenzione?

Nel caso in cui avessimo necessità di commissionare una istallazione di una canna fumaria dovremmo aver ben chiaro lo svolgimento del lavoro e le relative varie tappe per capire a quello che andremo incontro.

Innanzitutto, il materiale della canna fumaria deve essere obbligatoriamente ignifugo per evitare la propagazione di incendi. I più utilizzati sono l’acciaio inox, la ceramica refrattaria e la muratura. Durante il lavoro di installazione occorre verificare il perfetto isolamento delle pareti, in caso fosse di scarsa qualità comporterebbe un raffreddamento dei fumi e la conseguente comparsa della condensa.  

Le pareti devono essere verticali e lisce con una leggera inclinatura che faciliti la fuoriuscita dei fumi.

Particolare attenzione anche alla bocca del camino che deve essere adeguatamente larga per permettere il giusto passaggio d’aria.

La canna fumaria può essere esterna all’edificio ed è la scelta più frequente o interna, ma in questo caso si potrebbe andare incontro al problema della dispersione termica e dovrebbe rispettare la direzione dei venti e alcune specifiche norme del diritto civile.

Detto ciò è fondamentale la manutenzione della canna fumaria per permettere un buono e sicuro funzionamento.

Di norma dobbiamo effettuare una pulizia ogni circa due anni. In condominio la frequenza è di una volta l’anno.

I lavori di manutenzione sono consigliati in primavera, momento in cui si sono appena spente le caldaie e la fuliggine non ha ancora fatto in tempo ad indurirsi.

La pulizia è obbligatoria anche al di fuori dei tempi previsti, ossia quando la canna fumaria ci da degli evidenti segnali di mal funzionamento come ad esempio un cattivo tiraggio, un ristagno di fumi nella stanza o addirittura la presenza di fuliggine sul nostro pavimento.

I residui di fuliggine nel condotto potranno portare ad un’ostruzione di quest’ultimo e ad un conseguente cattivo tiraggio ma potrebbero anche prendere fuoco e dar vita a un vero e proprio incendio.

Per riportare in vita una vecchia canna fumaria o comunque per eseguire lavori di ripristino leggete questo interessante articolo https://ediliziacrobatica.com/ripristino-canna-fumaria/

 

Chi paga lavori di installazione e manutenzione della canna fumaria in condominio?

La canna fumaria viene installata in un condominio seguendo due modalità:

  • A servizio dell’impianto centralizzato del condominio. In questo caso il potere decisionale ed i costi relativi ai lavori di installazione e manutenzione è ripartito su tutti i condomini sulla base dei millesimi di proprietà.
  • A servizio di un singolo impianto o di un raggruppamento di impianti. In questo caso soltanto i proprietari degli impianti che usufruiscono di tale canna fumaria dovranno provvedere alle relative spese per il mantenimento e l’installazione.

In entrambi i casi è d’obbligo rispettare le norme legislative per la installazione ed effettuare una periodica manutenzione.

Da ricordare che per gli interventi sulla canna fumaria sono ancora in vigore le detrazioni fiscali, al 2018, del 50%.

Per chiedere un preventivo gratuito: https://ediliziacrobatica.com/preventivo-gratuito//

Contattaci al NUMERO VERDE 800. 300. 833 per valutare la fattibilità dell’intervento

Richiedi un SOPRALLUOGO GRATUITO di un nostro tecnico specializzato

Oppure clicca qua e compila il form “Richiedi preventivo”.

E’ un servizio completamente gratuito e consentirà ai nostri tecnici di avere un quadro delle tue necessità e di individuare la soluzione migliore per te.
Sarai ricontattato senza impegno in meno di 12 ore!

Potrebbe interessarti anche

LAVORA CON NOI Vuoi unirti al nostro team? Invia il tuo CV

Hanno avuto fiducia in noi oltre 18.000 clienti