Accedi all'area riservata del nostro sito

Torna indietro

MESSA IN SICUREZZA FACCIATA A MILANO

settembre 2017

Luogo: Milano
Tipo di servizio: PRONTO INTERVENTO & MESSA IN SICUREZZA EDIFICIO
Contesto: Condominio in corso Vittorio Emanuele II

SPECIFICHE SULLA RICHIESTA DI INTERVENTO:

In questa nuova scheda tecnica analizziamo le fasi di un intervento edile di messa in sicurezza di facciata a Milano, in un condominio che si trova in Corso Vittorio Emanuele II, nel complesso strutturale della bellissima Galleria del Corso.
EdiliziAcrobatica® è stata chiamata perché la facciata dell’edificio presentava alcuni punti di degrado nell’intonaco e in elementi strutturali come lesene, davanzali e marcapiani.
Problemi causati prevalentemente dall’acqua piovana che, del resto, è considerata uno dei maggiori nemici per il mantenimento del buono stato di salute degli esterni di un edificio. Se non si interviene in tempo, la pioggia e le infiltrazioni d’acqua possono provocare danni più o meno gravi, con conseguenze sia estetiche che funzionali.

Descrizione della messa in sicurezza di facciata a milano
con la tecnica su corda

A seguito di un primo sopralluogo compiuto dai tecnici di EdiliziAcrobatica® è emersa la necessità di un intervento urgente di messa in sicurezza della facciata di Milano.
Questo perché i tecnici hanno riscontrato che, in alcuni punti, l’intonaco si presentava in fase di distacco e disgregazione, con fenomeni di decoesione degli strati determinati dalla corrosione del ferro di armatura che potevano costituire un pericolo per i condomini e per chiunque si trovasse a camminare lungo la strada sotto il palazzo.
Gli operai acrobatici sono altamente specializzati nelle attività di pronto intervento e messa in sicurezza edile: grazie alla tecnica di lavori su corda possono arrivare a qualsiasi altezza e in qualsiasi punto dell’edificio senza dover installare ponteggi, garantendo così velocità e nessun ingombro visivo e strutturale.

I lavori di messa in sicurezza della facciata a Milano, nel condominio in corso Vittorio Emanuele II, sono stati svolti da EdiliziAcrobatica® in diversi fasi, senza mai ricorrere all’impiego dei ponteggi. Ecco il dettaglio dell’intervento:

  • Verifica preliminare di fattibilità dei lavori e valutazione dei rischi.
    Come in ogni altro tipo di intervento, EdiliziAcrobatica® ha presentato al cliente la descrizione delle opere da effettuare, con le relative fasi di esecuzione, la valutazione dei rischi e il cronoprogramma dei lavori.
  • Installazione del cantiere.
    Dopo la stesura del P.O.S., Piano Operativo per la Sicurezza in cantiere, sono stati preparati gli armi necessari ad effettuare le calate verticali indispensabili per realizzare l’intervento da parte degli operatori di EdiliziAcrobatica®. Un sistema linee vita temporaneo è stato allestito per far muovere in sicurezza i muratori sulla copertura e per far loro utilizzare gli ancoraggi su corde di tipo semistatico. Una mantovana aerea è stata predisposta per evitare la caduta in basso di materiale di risulta.
  • Intervento di messa in sicurezza di facciata a Milano.
    Gli operai acrobatici si sono calati utilizzando il sistema a doppia fune di sicurezza ed hanno compiuto un controllo di stabilità della facciata. Dove necessario, i muratori hanno effettuato la picchettatura e la demolizione delle parti pericolanti, successivamente si sono occupati di trattare i ferri di armatura e di sigillare le eventuali fessurazioni.
  • Ripristino localizzato.
    Gli elementi che risultavano essere già distaccati sono stati ricostruiti applicando una malta cementizia strutturale premiscelata e fibrorinforzata tipo Mapei. Il lavoro si è concluso con operazioni di rasatura sul frontalino e sul celino mediante applicazione di un prodotto specifico a base cementizia.
  • Pulizia del cantiere.
    erminati i lavori di messa in sicurezza della facciata a Milano e del conseguente ripristino delle parti danneggiate, la squadra acrobatica ha compiuto lo smontaggio degli ancoraggi e la pulizia generale del cantiere per poi trasportare tutti i detriti alla discarica pubblica autorizzata.